Elogio dell'istinto - Olio su tela, 40 x 40 cm, 2014

Elogio dell’istinto – Olio su tela, 40 x 40 cm, 2014


Albert Camus nel Mito di Sisifo scrive che siamo soliti prendere l’abitudine di vivere prima ancora di quella di pensare. È esattamente questa la peculiarità del suo uomo assurdo: l’uomo assurdo è un attore, un viaggiatore, un amante instancabile. È un personaggio di Dostoevskij, è uno che accetta il mondo nel suo eterno, mediocre ritorno.
L’uomo assurdo smette di farsi domande e decide di vivere, e di farlo di corsa, tutto d’un fiato, forte del pesantissimo fardello che si porta dietro, fiero del macigno che gli schiaccia il cuore, senza fermarsi, senza respiro, senza pensare.
L’uomo assurdo non si dà stupide trappole, come ad esempio la possibilità di rifletterci su.